Menu

Come pulire le fughe del pavimento in gres porcellanato

La pulizia di una casa la si nota sempre dal pavimento. A volte però è difficile riuscire nell’impresa di far splendere anche le fughe, ecco perché oggi ti insegneremo come pulire le fughe del pavimento in gres porcellanato.

Per far brillare davvero un appartamento, la pulizia non deve mai trascurare le pavimentazioni: le faccende domestiche in questo caso richiedono il doppio dell’energia poiché, il più delle volte, le fughe complicano la riuscita dell’impresa.

Un lavaggio quotidiano, infatti, non basta a scongiurare il rischio di vedere il vostro pavimento sporco. Le fughe tendono infatti ad annerirsi con molta facilità ed è per questo che quel che occorre è una pulizia mirata e profonda.

Il gres porcellanato è un materiale molto apprezzato all’interno dell’arredamento domestico: esso si mostra versatile e adattabile a qualsiasi stile voi abbiate pensato per la vostra casa.

La sua pulizia però può comunque presentarvi qualche sfida. Ecco perché oggi vi insegniamo qualche trucco per pulire al meglio le fughe di gres porcellanato.

Fughe di gres porcellanato: come pulire al meglio i tuoi pavimenti

Esistono diversi trucchi per liberarsi in fretta del sudiciume che si accumula nelle fughe del pavimento. Nel caso del gres porcellanato bisogna tentare comunque un approccio che ne tuteli la qualità. Ecco dunque qualche rimedio casalingo da adoperare.

Il trucco del bicarbonato

Tra i diversi trucchi adoperati per la pulizia domestica, il bicarbonato trova sempre una sua collocazione e dignità. In questo caso bisogna aggiungerne un po’ in un recipiente di acqua calda, fino ad ottenere un composto denso.La soluzione va distesa lungo le giunture del pavimento e lasciata a riposare un po’. Dopo circa una mezz’ora, potete provare a strofinare le fughe del pavimento con un panno o, se necessario, con uno spazzolino.

Il trucco dell’aceto

Anche l’aceto viene spesso impiegato nella pulizia della casa, perlopiù per lucidare bicchieri di cristallo, stoviglie e piano cottura. In questo caso, assume un ruolo un po’ diverso: munitevi di uno spruzzino e unite in esso acqua tiepida e aceto. Una volta ottenuta la miscela spruzzatene un po’ sulla giuntura del pavimento e lasciatela a riposare per circa 20 minuti. Con un panno di cotone assorbiamo la soluzione, dopodiché laviamo il pavimento con il detergente tradizionale.

Il trucco del vapore

La tecnica in questo caso non si può più parlare di ‘trucco’ in realtà ma di tecnica. Per servirsi del vapore infatti si ha bisogno di una pistola da puntare verso le fughe sporche. La pressione esercitata dal vaporetto eliminerà anche lo sporco sedimentato, garantendovi una pulizia completa. Anche in questo caso è posi consigliabile procedere con un lavaggio a mano.

Sgrassatore

Se nessuno dei rimedi sopracitati si è rivelato efficace nel tuo caso, allora puoi usare un detergente specifico. Noi ti consigliamo di usare uno sgrassatore poco aggressivo. La prassi è più o meno la stessa: bisogna lasciarlo agire, anche in questo caso, per circa mezz’ora e solo dopo strofinare con l’aiuto di uno spazzolino da denti.