Menu

Come sbiancare i reggiseni bianchi

I capi chiari sono sempre molto difficili da smacchiare. Nell’articolo di oggi ti insegneremo come sbiancare i reggiseni bianchi.

Gli abiti bianchi hanno un’eleganza accesissima e son capaci di conferire sempre un’aria molto raffinata alla persona che li indossa. Da sempre il bianco, nella lunga storia della moda, ha rappresentato un ideale di estrema purezza: di bianco vestono le spose e i bambini che ricevono i primi sacramenti.

È per questo forse che proprio non possiamo tollerare l’annerimento dei nostri capi più chiari.

Quando acquistiamo una gonna, una t-shirt o un tailleur non è poi così difficile tutelare il capo dal rischio di sporcarsi, basta solo stare a debita distanza dal vino, dal caffè, dal cioccolato e dalle mani, spesso impasticciate, dei bambini. Un’ardua impresa, certo, ma tutto sommato praticabile.

È molto diverso invece per i reggiseni, sempre a contatto con la pelle sudata, l’abbronzatura o i capi scuri.

Avere un reggiseno bianco nel cassetto è necessario, poiché potrebbe servire quando abbiamo intenzione di indossare maglie velate e trasparenze lasciate al caso.

Tenerli puliti però, come dicevamo, non è poi così semplice. Proprio per questo, nelle righe che seguiranno, troverai una guida su come sbiancare i reggiseni bianchi.

Come smacchiare il reggiseno

Contrastare il grigiore o l’ingiallimento dei capi bianchi è, il più delle volte, una sfida estenuante. Con una serie di accorgimenti, però, si può far risplendere la nostra candida biancheria intima e non correre mai più il rischio di vederci cadere sulla spalla una bretella annerita o sporca.

I reggiseni, in particolare, sono difficili da smacchiare in quanto spesso pieni di ricami, merletti e complesse cuciture. Anche in questo caso però possiamo riuscire nell’impresa. Come?

Affidandoci ancora una volta a qualche prezioso e antico rimedio della nonna, assieme al supporto di un detergente efficace.

Il trucco del bicarbonato

Quando si parla di pulizia, il bicarbonato è sempre dalla nostra parte. Questo non solo sbianca ma elimina anche gli aloni e gli odori molesti.  Nel caso del nostro reggiseno, ci basterà lasciarlo in ammollo, all’interno di una bacinella, con acqua e bicarbonato.

Il trucco del dentifricio

Sempre con la collaborazione del bicarbonato, si può tentare anche il trucco del dentifricio.

Con questa tattica vi sentirete probabilmente dei piccolo chimici ma ne varrà sicuramente la pena. Bisogna creare un vero e proprio composto. Versate un intero tubetto di dentifricio in una ciotola assieme ad aceto di mele, bicarbonato, perossido, lievito chimico in polvere e sale. Con la sostanza ottenuta iniziate a sfregare la superficie del reggiseno, lasciatelo in ammollo e poi risciacquate con acqua abbondante e fredda.

Con un detergente

Se invece la sperimentazione non fa per voi, potete affidarvi al detergente che utilizzate di solito per smacchiare i capi chiari. Il trucco in questo caso risiede nel riempire una bacinella d’acqua tiepida, versarci dentro la giusta dose di detersivo da lavatrice e lasciare la biancheria in ammollo per qualche ora. Dopo aver aspettato il tempo necessario, potete poi affidare il reggiseno alla lavatrice.