• Perché...?
  • Quale...?
  • Quando...?
  • Dove...?
  • Come...?
  • Quanto...?

Chi è Steven Bradbury?

Steven Bradbury è un ex pattinatore australiano, nato nel 1973, diventato campione olimpico nei 1000 metri short track nel 2002. Fin qui nulla di strano, ma la storia che ha portato Bradbury alla conquista dell'oro è davvero sorprendente.
Dopo un avvio di carriera promettente contraddistinto dalla conquista di una medaglia di bronzo nella staffetta sui 5000 metri alle Olimpiadi invernali di Lillehammer nel 1994 e le medaglie di bronzo e di argento ai mondiali di short track nel 1993 e nel 1994, Bradbury subisce due gravissimi infortuni che mettono a repentaglio la sua carriera e la sua stessa vita. Nel primo scontrandosi con il pattinatore italiano Mirko Vuillermin, riporta una profonda ferita causata dalla lama del pattino che raggiunge l'arteria femorale. Perde 4 litri di sangue e sono necessari 111 punti per ricucire la gamba. Dopo 18 mesi di riabilitazione riprende ad allenarsi ma nel 2000 si frattura il collo ed è costretto ad un altro lungo periodo di stop. La carriera sembra compromessa, Bradbury non riesce più ad essere incisivo sui pattini e le sue prestazioni non sono più di alto livello.
Nonostante tutto decide di partecipare alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City del 2002. Ai quarti di finale dei 1000 metri short track sembra già destinato all'eliminazione, gli avversari sono troppo forti. Su quattro concorrenti se ne qualificano due. All'ultima curva Bradbury è ultimo ma la caduta di uno dei tre davanti gli consente di arrivare terzo. Il secondo viene squalificato per aver causato la caduta e Bradbury passa il turno. Nella semifinale su cinque atleti ne vanno in finale due. Bradbury ancora una volta si ritrova ultimo all'ultimo giro. Cade un concorrente ed è quarto e all'ultima curva ne cadono altri due e così arriva secondo e si qualifica per la finale. Per Bradbury si è già realizzato un sogno. In finale gli avversari sembrano davvero di un altro pianeta, all'ultimo giro Bradbury è ultimo staccato di quasi un quarto di giro. A pochi metri dal traguardo però i quattro davanti si spintonano e cadono tutti e Steven Bradbury diventa il primo campione olimpico invernale dell'emisfero australe!
Dopo la vittoria Steven Bradbury ha dichiarato: «Non ero certamente il più veloce, ma non penso di aver vinto la medaglia col minuto e mezzo della gara. L'ho vinta dopo un decennio di calvario».

Video dell'impresa

Media: 3.8 (24 voti)