• Perché...?
  • Quale...?
  • Quando...?
  • Dove...?
  • Come...?
  • Quanto...?

Quale particolarità aveva il calendario azteco?

La civiltà Azteca si sviluppò nella regione del centro America corrispondente all'attuale Messico dal secolo XIV al XVI. Fu una delle civiltà precolombiane più importanti, sicuramente la più florida all'arrivo degli Europei.
Il calendario azteco presentava una curiosa particolarità: l'anno veniva suddiviso in 18 mesi, ciascuno della durata di 20 giorni. In questo modo però si totalizzavano 360 giorni, cinque in meno dell'effettivo anno solare. I restanti cinque giorni, che corrispondevano nel nostro calendario agli ultimi quattro di gennaio più il primo di febbraio, erano considerati giorni infausti, nei quali tutte le attività lavorative si fermavano e la popolazione non faceva letteralmente nulla. Questi giorni venivano chiamati nemontemi e addirittura i bambini nati in tale periodo erano destinati ad una vita di miseria e povertà.

Media: 3.3 (7 voti)