Menu

PERCHÉ GIULIO CESARE DISSE ‘IL DADO È TRATTO’?

Giulio Cesare, secondo quanto riportato da Svetonio, pronunciò la famosa frase Alea iacta est (il dado è tratto) il 10 gennaio del 49 a.C., quando attraversò il fiume Rubicone.

Cesare la esclamò per sottolineare che aveva preso tale decisione e che non ci sarebbe più stato modo di tornare indietro.

Il Rubicone a quell’epoca segnava il confine tra l’Italia e la Gallia Cisalpina. Cesare, varcando il fiume a capo di un esercito, violò apertamente la legge che proibiva l’ingresso armato dentro i confini dell’Italia e diede il via alla guerra civile romana, durante la quale sconfisse Pompeo e divenne dominatore assoluto di Roma.