Menu

QUALE CITTÀ FU COSPARSA DI SALE DAI ROMANI?

La città in questione è Cartagine, nemica di Roma dal 264 a.C., data dell’inizio della Prima guerra punica, al 146 a.C., data della fine della Terza guerra punica e della definitiva distruzione della città.

Dopo aver annientato la potenza dei cartaginesi nelle prime due guerre puniche i romani giunsero alle porte di Cartagine e incominciarono un lunghissimo assedio.

Alla fine, nel 146 a.C. la città fu invasa, rasa al suolo, bruciata e i cartaginesi vennero uccisi casa per casa o fatti schiavi.

Infine, su ordine del senato, furono scavati solchi con l’aratro che vennero riempiti di sale, per rendere il terreno sterile, in modo che non potesse più rinascere nulla su quel territorio dichiarato maledetto.